(V)alter ego


09/04/2017 | 06/06/2017

Andrea Tardini Gallery - Venezia, San Marco 3157A

+

La Andrea Tardini Gallery ospita (V)alter Ego, il primo solo show di Valter Adam Casotto. L’artista di origini patavine, vive e lavora da anni a Londra come prosthetic make-up artist nell’ambito cinematografico. Vanta collaborazioni con registi come Ridley Scott e produzioni come Lo Hobbit, Harry Potter e The Games of Thrones. Nel 2016 vince il David di Donatello come miglior truccatore con il film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. A questa carriera ufficiale affianca da sempre una produzione personale di lavori artistici che vengono esposti qui in anteprima assoluta. La realizzazione delle opere avviene attraverso la complessa tecnica mutuata dall’esperienza nel mondo cinematografico. Il metodo utilizzato richiede una notevole mole di tempo e lavoro per realizzare ogni pezzo, ma permette di raggiungere risultati di una definizione tale da poter collocare l’artista immediatamente nella corrente cosidetta dell’iperrealismo scultoreo. Come epigono di questo movimento si distingue dai predecessori per la peculiarità dei soggetti scelti. Non ci troviamo infatti di fronte a figure intere, ma a “pezzi di corpo” messi a fuoco con un taglio fotografico. Le sculture diventano tele di carne come nel caso della serie In the box, o ancora, parti del corpo in scala maggiorata, come nel caso di Stringiamoci a coorte, dove una mano di anziana ha dimensioni così importanti da proporsi subito come monumento. Il fil rouge che unisce il corpus di opere qui esposte è la ricerca teorica che si dispiega tra il tema del tempo e della percezione che l’uomo ne ha, in relazione alla finitezza della carne intesa come involucro delimitante ed effimero.